stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, giovane con disturbi mentali tenta il suicidio: nei guai ex carabiniere ora "guru" su YouTube
LE INDAGINI

Palermo, giovane con disturbi mentali tenta il suicidio: nei guai ex carabiniere ora "guru" su YouTube

di

Da carabiniere a neo guru della psichiatria, con le immancabili apparizioni su YouTube, il passo non è certo breve, eppure lo ha percorso in modo deciso tale Pietro Bisanti, ex militare dell’Arma che adesso di trova indagato per esercizio abusivo della professione medica.

È stato denunciato da un dirigente della Regione il cui figlio ha avuto guai seri, soffriva di disturbi mentali e poco più che maggiorenne si è imbattuto su Bisanti che in rete aveva diffuso il suo libro il cui titolo è tutto un programma: «Assassini in pillole: la psichiatria vista con gli occhi di un carabiniere». Ognuno è libero di pensarla come vuole, ma se si iniziano a dare consigli medici, invitando a non prendere più farmaci, sostituendoli con diete pseudo vegane e passeggiate all’aria aperta, allora il discorso cambia.

E proprio questo hanno ipotizzato gli investigatori avviando gli accertamenti. Ma il particolare più grave è che il giovane paziente, al termine di questo «percorso» ha deciso di farla finita, impiccandosi con un particolare rituale, anche questo appreso su Internet. È stato salvato per un soffio e subito dopo i genitori hanno capito che la faccenda era diventata davvero seria e si sono rivolti ad legale. Bisanti dopo la denuncia della famiglia palermitana, assistita dall’avvocato Giovanni Di Trapani, è indagato dalla Procura di Pavia.

L'articolo completo sul Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X