stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il viaggio in Brasile, oltre un mese per tornare a Palermo per il Covid: l'odissea di una cinquantenne
LA STORIA

Il viaggio in Brasile, oltre un mese per tornare a Palermo per il Covid: l'odissea di una cinquantenne

Un'odissea per rientrare a Palermo: un viaggio di 20 ore dopo un'avventura infinita in Brasile. Protagonista una donna avvocato di 50 anni, P.M., che preferisce mantenere l'anonimato. La sua storia è raccontata da Patrizia Abbate sul Giornale di Sicilia in edicola.

L'avvocato, a fine dicembre è arrivata in Brasile per un soggiorno di un mese, ma è diventato presto un incubo perchè è una dei 1500 italiani - o residenti in Italia - rimasti bloccati dalle ordinanze del ministro della Salute, Roberto Speranza. I provvedimenti, a partire dal 16 gennaio, hanno interrotto i collegamenti aerei con il Paese sudamericano, a causa dell’emergenza Covid. Prima uno stop di 15 giorni, poi altri 15 giorni di voli sospesi con una seconda ordinanza.

Per gli italiani che come lei sono rimasti lì è stata creata la pagina Facebook Italiani bloccati in Brasile e sono partiti anche appelli e petizioni. Solo la terza ordinanza del ministro Speranza ha concesso ai residenti in Italia di poter tornare.

La professionista è rientrata in Italia sabato con Air France, ma dopo tre scali e con un biglietto costosissimo, "che per fortuna mi potevo permettere, mentre molti altri connazionali non possono e sono ancora abbandonati lì".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X