stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Fragalà, le motivazioni della sentenza: "Un omicidio contro gli avvocati"
LE RICOSTRUZIONI DEL MOVENTE

Fragalà, le motivazioni della sentenza: "Un omicidio contro gli avvocati"

L'omicidio dell'avvocato Fragalà "ha costituito all'evidenza anche un monito, un tentativo di condizionamento verso la stessa libertà dell’attività forense". Questo il movente dell'omicidio di mafia più importante degli ultimi 20 anni a Palermo.

Lo scrivono i giudici della prima sezione della corte d’assise nelle 665 pagine delle motivazioni della sentenza appena depositate. Enzo Fragalà, ucciso alle 20,30 del 23 febbraio del 2010, venne massacrato perchè "invece di fare l’avvocato, faceva il carabiniere", cosa intollerabile per l'organizzazione mafiosa.

L'articolo di Leopoldo Gargano nell'edizione di Palermo del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X