stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, a Palermo si studiano limitazioni alla movida: sotto accusa alcol e assembramenti
I PROVVEDIMENTI

Coronavirus, a Palermo si studiano limitazioni alla movida: sotto accusa alcol e assembramenti

coronavirus, Palermo, Cronaca
Fase 2: alla Vucciria di Palermo in centinaia per la movida

Movida ancora sotto accusa. I numeri in crescita nella città di Palermo, i cluster, le zone rosse nelle missioni di Biagio Conte impongono un freno e così, il sindaco Leoluca Orlando, come riporta Giancarlo Macaluso in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, ha dato mandato al capo di gabinetto di predisporre bozze di ordinanze che limitano gli assembramenti attraverso, ad esempio, una restrizione degli orari di chiusura dei locali. Questa sarebbe una delle ipotesi di provvedimento che  entrerebbe i vigore se i contagi non dovessero diminuire.

Nello scorso fine settimana la polizia municipale ha aumentato i controlli, sono state riscontrate irregolarità ed effettuate contravvenzioni, ai locali commerciali ma anche ai privati che non rispettavano il distanziamento, per un totale di 48 mila euro.

Il sindaco, Leoluca Orlando, che sta valutando nuovi provvedimenti restrittivi, lancia l'ennesimo appello: "Se si proseguirà in modo anche inconsapevole a comportarsi come se “Coviddi non ce n’è” dovremo adottare provvedimenti drastici, che non gioveranno a nessuno ma serviranno a tutelare la salute di tutti".

L'articolo completo sul Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X