stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Biagio Conte, l'appello dopo il digiuno: "Non agire lavorando per il proprio interesse"
IL MISSIONARIO LAICO

Biagio Conte, l'appello dopo il digiuno: "Non agire lavorando per il proprio interesse"

Dopo 40 giorni di digiuno e preghiera in una grotta, Biagio Conte, fondatore della Missione Speranza e Carità di Palermo, lancia un messaggio alle Istituzioni e alle Professioni, invitando a "non pensare e agire lavorando per sè stessi e per il proprio interesse, ma per il Bene Comune".

"Mi appello alle Istituzioni e alle Professioni - dice Fratel Biagio -, non possiamo permettere e non pensiamo di non essere responsabili di tutto questo mal vivere, dobbiamo tutti assumerci le nostre responsabilità e cosi contribuire a liberare questa umanità da ogni forma di male, è urgente sbracciarsi e al più presto, ognuno deve fare la sua parte e così tutti insieme per costruire un mondo migliore, più giusto e sicuro".

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X