stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Morto col parapendio a Trappeto, la vedova: "Vogliamo la verità, Sandro la merita"
IL TRAGICO INCIDENTE

Morto col parapendio a Trappeto, la vedova: "Vogliamo la verità, Sandro la merita"

«Hai mai sognato di essere un'aquila? Io sì». Così Sandro Inghilleri, l'esperto paraglider di Partinico, morto il 22 giugno scorso dopo uno schianto, scherzava con la moglie le rare volte in cui lei manifestava preoccupazioni per questo sport, magari considerato un po' pericoloso. Ma Inghilleri amava volare e lo faceva dal '96. «Temevo più un incidente in campagna, con il trattore, che uno in volo», rievoca adesso Maria Rosa Falsitta, 45 anni, 25 dei quali passati fianco a fianco al suo Sandro – Icaro.

«Mi sento annientata, ma è giusto che se ci sono delle responsabilità in questa strana vicenda che emergano». La vedova Inghilleri ha scelto di rompere il silenzio 20 giorni dopo quell'incidente che ha travolto, come un uragano, la sua vita e quella della figlia della coppia Silvia, che ha 15 anni. Per lei il suo papà già immaginava di organizzare una grande festa per i 18 anni.

L'articolo di Mariella Pagliaro nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X