stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scuole ancora nel mirino a Palermo, sventato un furto in un istituto di San Lorenzo
POLIZIA

Scuole ancora nel mirino a Palermo, sventato un furto in un istituto di San Lorenzo

Le scuole di Palermo continuano a antrare nel mirino di vandali e ladri. A San Lorenzo, nei locali di un plesso scolastico in zona «Favorita», una pattuglia di agenti di polizia ha sorpreso due individui di 28 e 35 anni mentre erano intenti a trafugare i radiatori in ghisa dei termosifoni, di pertinenza dei locali scolastici che erano stati violati. I due sono stati quindi denunciati per furto aggravato.

Ieri, la notizia di un altro atto vandalico in un asilo di Bonagia, nel plesso Bassotto dell’istituto comprensivo Mattarella-Bonagia.

Lo scorso 29 aprile, già in periodo di «forzata chiusura scolastica», la polizia  aveva sventato un altro furto, stavolta in danno dell’Istituto Alberghiero «Paolo Borsellino» di piazza Bellissima. In quella circostanza, un malintenzionato che aveva razziato l’istituto, fu bloccato sull'uscio dei locali, con il classico sacco colmo di refurtiva, portato in spalla.

Nella scuola «Maneri / Ingrassia» di viale dei Picciotti, il cui dirigente scolastico lo scorso 4 giugno aveva denunciato un danneggiamento, ieri una pattuglia del Commissariato «Brancaccio» ha notato la presenza di tre giovani distesi sul giardino di pertinenza dell’istituto. I tre, tutti residenti a Brancaccio, rispettivamente di 19, 20 e 24 anni, stavano fumando marijuana, come da lo stesso ammesso. Sono stati denunciati penalmente per il reato di occupazione e deturpamento di edifici pubblici. L’esigua dose di marijuana è stata sottoposta a sequestro.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X