stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, torna l'assedio al pronto soccorso: Villa Sofia sotto pressione
OSPEDALI

Palermo, torna l'assedio al pronto soccorso: Villa Sofia sotto pressione

Torna ad essere "preso d'assalto" il pronto soccorso di Villa Sofia, a Palermo. Ieri - come riporta Fabio Geraci sul Giornale di Sicilia in edicola - in media, i pazienti in attesa erano una sessantina mentre l’indice di sovraffollamento si è aggirato per quasi tutto il giorno attorno al duecento per cento, con picchi che hanno toccato il 250 per cento.

Si tratta del pronto soccorso più affollato della città, probabile conseguenza dell'emergenza dal Coronavirus. Da quando gli ospedali Cervello di Palermo e quello di Partinico hanno iniziato ad accogliere pazienti Covid, molti cittadini, anche da alcuni comuni trapanesi, si sono riversati al presidio di Villa Sofia.

L'azienda ospedaliera annuncia che, proprio per fare fronte all'alto flusso di pazienti, l'area di emergenza diventerà più grande allargandosi nei locali attigui dell’ex pediatrico al piano terra del padiglione Biondo. «I lavori cominceranno a giorni – spiega il direttore Aurelio Puleo al Giornale di Sicilia –, l’ampliamento dei locali e il potenziamento dell’organico permetteranno di creare l’astanteria e un’unità di osservazione breve per i pazienti che non necessitano di un ricovero immediato».

La notizia completa sul Giornale di Sicilia in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X