stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, fuochi d'artificio davanti al carcere per festeggiare il compleanno del figlio: due denunce
PALERMO

Coronavirus, fuochi d'artificio davanti al carcere per festeggiare il compleanno del figlio: due denunce

Sono diverse le denunce, in violazione dell’art. 650 codice penale, da parte dei carabinieri per aver trovato gente per strada a Palermo, ieri, senza una motivazione valida a giustificare l'assenza da casa.

A Mondello sono stati denunciati tre ciclisti provenienti da Brancaccio e anche un uomo che stava facendo il bagno a mare. Un altro un uomo ha giustificato la presenza in una parte della città in cui non è residente dicendo che doveva recarsi urgentemente dalla sua donna.

A Ficarazzi, invece, alcuni ragazzi avevano organizzato una partitella di calcetto in strada mentre al parcheggio di via Basile, una coppia è stata denunciata mentre si accingeva ad “appartarsi” e in zona Calatafimi il titolare di una parruccheria è stato denunciato in quanto l’esercizio è stato trovato aperto peraltro con un cliente anch’egli, quindi, denunciato.

Infine i militari hanno denunciato due persone in via Malaspina, davanti il carcere per i minorenni, che esplodevano alcuni fuochi d’artificio: volevano così festeggiare era il compleanno del figlio che si trovava là detenuto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X