stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, cancellata la preghiera sull'asfalto per i malati oncologici: è polemica
OSPEDALE CIVICO

Palermo, cancellata la preghiera sull'asfalto per i malati oncologici: è polemica

È stata cancellata la poesia-preghiera alla Madonna di una malata di cancro al seno guarita, scritta per terra davanti al padiglione di Oncologia dell'ospedale Civico di Palermo, che negli ultimi giorni aveva commosso pazienti, medici, infermieri e il mondo del web. Alla fine l'azienda ospedaliera Civico ha deciso di rimuoverla perchè manca l'autorizzazione.

Subito dopo l'apparizione erano nate le polemiche visto che sarebbe stata destinata a una mostra da realizzare domani nel padiglione 24, dove la psicologa Elena Foddai e il primario di Chirurgia oncologica, dottor Pierenrico Marchesa, hanno fondato da tempo una galleria d’arte, ma la cui inaugurazione è stata rinviata a data da destinarsi.

A quanto pare, solo dopo il taglio del nastro potrà essere dato l'ok alle opere di artiste che hanno vissuto un’esperienza di malattia oncologica e quindi sarà data l'autorizzazione di scrivere sulle scale e sull’asfalto la poesia-preghiera.

Sul profilo Facebook di Retake Palermo è apparso un post con le parole cancellate. "Una preghiera per i malati di cancro, lunga 100 metri, è stata scritta qualche giorno fa sull’asfalto davanti ai padiglioni di Oncologia dell’Ospedale Civico di Palermo che ieri l’ha cancellata, evidentemente ritenendola una priorità", scrivono.

"Riportiamo uno dei commenti più belli, a nostro avviso, trovato sui social: 'Hanno cancellato la loro vergogna. Ma è rimasto il nero della loro ignoranza. In un certo senso è pure bella così. Riflette Palermo e la sua ombra. Ma avrei voluta vederla comunque'".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X