stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Evaso a luglio da struttura terapeutica, arrestato a Palermo

È durata sei mesi la latitanza di Giancarlo Marino, 45enne palermitano del quartiere Sperone. Risultava irrintracciabile dallo scorso luglio, da quando cioè il suo regime di custodia carceraria, applicato in ragione di un’accusa per maltrattamenti in famiglia giunta ad una condanna in primo grado, era stato attenuato e sostituito con la misura degli arresti domiciliari da scontare presso una struttura terapeutica del Nord Italia.

Non soltanto Marino non si è mai presentato in quella struttura, ma ha anche  violato la prescrizione di informare le Forze dell’Ordine su modalità di partenza e tempi di arrivo presso la citata struttura. In sostanza non aveva più dato notizie di sé. Tale condotta aveva pertanto determinato il ripristino a suo carico da parte del Tribunale di Palermo della misura della custodia cautelare in carcere.

Ieri pomeriggio, gli agenti del Commissariato di polizia “Brancaccio” lo hanno rintracciato per strada nei pressi di Passaggio de Felice Giuffrida e lo hanno bloccato mentre stava tentando di fuggire.

Ammanettato, è stato condotto presso la Casa Circondariale “Lorusso” di Pagliarelli. Adesso dovrà rispondere anche del reato di evasione.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X