stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La resa dei pm sui ragazzini spariti a Casteldaccia, i familiari: "Sentite i pentiti"
L'INCHIESTA

La resa dei pm sui ragazzini spariti a Casteldaccia, i familiari: "Sentite i pentiti"

mafia, Mariano Farina, Salvatore Colletta, Palermo, Cronaca
Mariano Farina e Salvatore Colletta

Un giallo senza soluzione la scomparsa di Mariano Farina e Salvatore Colletta, i due ragazzini di Casteldaccia di cui non si hanno più notizie dal 31 marzo 1992, quando avevano 12 e 15 anni. La Procura, come scrive Riccardo Arena sul Giornale di Sicilia in edicola chiede di nuovo l'archiviazione del caso, ma la famiglia Colletta, assistita dall'avvocato Bonaventura Zizzo, non si dà per vinta e si oppone, chiedendo e indicando al Gip altri accertamenti.

In particolare sollecitano di sentire pentiti come il boss di Caccamo, Nino Giuffrè, il suo compaesano e recentissimo collaborante Emanuele Cecala, Francesco Colletti e Filippo Salvatore Bisconti e Benito Morsicato, proprio in questi giorni autore di nuove dichiarazioni sulla vicenda, il quale ha riferito quel che gli aveva detto allora un altro ragazzino. In sostanza, secondo la testimonianza, i due ragazzini sarebbero stati presi con la forza, fatti salire su due macchine e portati via.

I due ragazzini sparirono un mese e 22 giorni prima della strage di Capaci, non lontanissimo da Porticello dove fu recuperato da mare il tritolo. Ecco perché l’avvocato Bonaventura Zizzo adesso chiede di sentire i pentiti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X