stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Uccise il marito con una coltellata a Partinico, condannata a 16 anni
IL GUP

Uccise il marito con una coltellata a Partinico, condannata a 16 anni

Aveva ucciso il marito con una coltellata al torace lo scorso 23 gennaio mentre l'uomo dormiva e poi si era subito costituita. Ieri il Gup di Palermo, Walter Turturici, ha condannato a 16 anni Antonella Cover, originaria di Pordenone, 55 anni.

L'omicidio di Filippo Mazzurco, 64 anni, avvenne nella casa della suocera, in via Edison, a Partinico, dove l'uomo viveva dopo la crisi della coppia. Il giudice ha accolto la richiesta del procuratore aggiunto Ennio Petrigni e dei sostituti Luisa Bettiol e Giulia Beux, che avevano coordinato l'indagine.

Con la sentenza è stato anche riconosciuto il diritto al risarcimento di sette familiari della vittima che si sono costituiti parte civile e per loro il gup ha intanto disposto il pagamento di provvisionali tra gli 8 e i 30 mila euro, per una somma complessiva di 98 mila euro.

Cover ha raccontato di aver subito violenze e vessazioni psicologiche dal marito, che per un periodo era andato a lavorare in Svizzera dove aveva allacciato una relazione con un'altra donna. Ma per l'avvocato della vittima, "i presunti atteggiamenti ostili da parte del marito sono frutto di convinzioni deliranti, come ha sancito un consulente della Procura".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X