stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Colpo alla mafia a Corleone: sequestro di beni a Grizzaffi, nipote di Totò Riina
CARABINIERI DEL ROS

Colpo alla mafia a Corleone: sequestro di beni a Grizzaffi, nipote di Totò Riina

mafia, Mario Salvatore Grizzaffi, Totò Riina, Palermo, Cronaca
I carabinieri di Corleone

Operazione dei carabinieri del Ros che a Corleone, hanno dato esecuzione a un sequestro di beni da 500mila euro nei confronti di Mario Salvatore Grizzaffi e del suo nucleo familiare.

Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Palermo – Sezione Misure di Prevenzione su proposta della Procura di Palermo.

Grizzaffi, 53 anni, fratello di Giovanni indicato come il boss di Cosa nostra a Corleone, è nipote di Totò Riina (figlio di una sorella del boss morto in cella). Gli accertamenti patrimoniali condotti dal Ros con il supporto della compagnia carabinieri di Corleone fanno parte delle indagini sul potente mandamento mafioso di Corleone, uscito depotenziato negli ultimi 5 anni dalle inchieste Patria, All Stars e Grande Passo, e dai sequestri di beni nei confronti di Totò Riina e del fratello Gaetano, attualmente detenuto per mafia e dei fratelli  Rosario Lo Bue e Calogero Lo Bue.

Nell'operazione di oggi, è stato individuato e colpito il patrimonio riconducibile alla famiglia Grizzafi, ovvero un’abitazione, un magazzino, un’auto, 8 rapporti bancari e 6 polizze assicurative.

Punto cruciale dell’indagine patrimoniale è rappresentato dalla evidente sperequazione tra i redditi dichiarati negli anni da Grizzaffi e dai propri congiunti, da cui è stato possibile ipotizzare l’utilizzo di mezzi e di risorse finanziarie illecite.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X