stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Palermo, bar Chantilly sequestrati, restituiti e poi tolti: 3 provvedimenti in 5 mesi

sequestri, Palermo, Cronaca
Il bar Chantilly

In appena cinque mesi, con tre provvedimenti, i bar Chantilly di Palermo sono stati sequestrati (in via preventiva), poi restituiti dal tribunale del riesame e infine di nuovo tolti al titolare Michele Martino Giandalone, accusato di intestazione fittizia e autoriciclaggio.

Come riporta Sandra Figliuolo in un articolo sul Giornale di Sicilia, Giandalone - già arrestato e condannato per truffe e altri reati, per i quali ha però scontato la pena - oggi è indagato per aver intestato fittiziamente a prestanome (tra cui la moglie) i bar «Chantilly» di via La Malfa e via De Gasperi e per autoriciclaggio.

Secondo l'accusa, il denaro utilizzato per avviare le attività sarebbe quello accumulato con truffe e bancarotte. Per la difesa e il Riesame, invece, deriverebbero da prestiti regolari.

La notizia completa sul Giornale di Sicilia. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X