stampa
Dimensione testo
CAMPOFIORITO

La mail di Claudia Stabile a "Chi l'ha visto?" a un mese dalla scomparsa: nuove indagini

di
campofiorito, scomparsi, Claudia Stabile, Palermo, Cronaca
Claudia Stabile con il marito Piero Bono

L’unica certezza è che sta bene. Ma a un mese dalla sua scomparsa, non si sa ancora dove sia Claudia Stabile di Campofiorito, sparita l'8 ottobre.

La mail inviata alla trasmissione «Chi l'ha visto?» conferma l'ipotesi dell'allontanamento volontario della donna, madre di tre figli e che già in passato si è allontanata da casa. La redazione della trasmissione ha subito avvisato i poliziotti del commissariato di Corleone, che coordinati dalla procura di Termini Imerese sono alla ricerca della donna.

Ieri Claudia Stabile ha scritto per posta elettronica al suo avvocato, Antonio Di Lorenzo, con studio a Corleone, dicendo di amare i suoi figli, lasciati con il papà nella casa coniugale, e di non volere fare gli errori del passato, riferendosi al suo rientro in paese dopo i tre mesi trascorsi nel 2016 dai familiari in Germania, dove è nata ed ha vissuto sin oltre i vent'anni. Ha scritto ieri mattina, probabilmente dopo aver visto i servizi a lei dedicati mercoledì sera dalla trasmissione di Raitre in cui sono stati mostrati i disegni della figlia in cui c'è scritto «Speriamo mamma si trovi».

Il marito Piero Bono e il suo avvocato Vincenzo Pillitteri ieri, come scrive Virgilio Fagone sul Giornale di Sicilia in edicola, hanno incontrato Di Lorenzo per trovare una strada che consenta il dialogo tra i coniugi e tuteli i figli. L’uomo ha manifestato la volontà di permettere ai tre figli di incontrare la madre, anche senza essere presente. «È un momento particolarmente delicato - afferma l'avvocato Pillitteri - e il mio assistito tiene molto alla serenità dei bambini. Se la signora manifestasse la volontà di abbracciare i piccoli, troverà la piena disponibilità da parte del marito».

La donna, a causa della sua fuga nella primavera del 2016, è già sotto processo con le accuse di sottrazione di minore e violazione degli obblighi di assistenza nei confronti dei figli.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X