stampa
Dimensione testo
TRE FERITI GRAVI

Incidente tra Belmonte e Misilmeri, due minorenni morti bruciati: arrestato il conducente dell'auto

di

Un'altra strage del sabato sera, un'altra tragedia e ancora lacrime per due giovani vittime. Due minorenni, Giorgio Casella di 17 anni e Kevin Vincenzo La Ciura di 16 anni, di Belmonte Mezzagno, sono morti stanotte intorno alle ore 4 in un gravissimo incidente avvenuto nella zona Placa tra Misilmeri e Belmonte Mezzagno.

Ci sono anche tre feriti di cui uno in gravissime condizioni. Il conducente dell'auto, R.M., 20 anni, ricoverato al Policlinico, è stato arrestato. Secondo quanto riferito dai carabinieri, sarebbero state trovate nel sangue tracce di cannabis e un tasso alcolico oltre il limite consentito.

L'auto, una BMW, proveniva da Palermo e sul rettilineo della contrada Placa, è uscita di strada tranciando un albero d'ulivo e finendo in una scarpata. L'auto si è incendiata.

Un ragazzo è morto immediatamente, l'altro, ustionato gravemente, è morto nel tragitto verso l'ospedale. I residenti di una palazzina pochi metri dell'incidente si sono attivati immediatamente, estraendo i tre ragazzi feriti all'interno dell'abitacolo prima che le fiamme li avvolgessero.

Incidente tra Misilmeri e Belmonte: le foto delle vittime e del luogo della tragedia

Presenti sul posto i carabinieri della Stazione di Belmonte Mezzagno e di Misilmeri, i vigili del fuoco e i mezzi del 118. Sul posto anche alcuni parenti in lacrime. Un paese in lutto. Si piangono i due morti e si prega per i tre feriti. La strada è stata liberata e riaperta al traffico alle 10,20.

I carabinieri della compagnia di Misilmeri stanno eseguendo tutti i rilievi per accertare la dinamica dell’incidente e le responsabilità. Il guidatore, che ha circa 20 anni ed è un neo patentato, non avrebbe potuto guidare un’auto di quella cilindrata. Il giovane, che è stato sottoposto anche agli esami tossicologici e all’alcool test per accertare se avesse bevuto o assunto droghe, è stato arrestato e ora è indagato per omicidio stradale. Scartata al momento l’ipotesi che a provocare l'incidente sia stato un pirata della strada che ha intralciato il percorso; in base ai primi rilievi l’auto sarebbe uscita di strada dopo avere sbandato forse a causa della forte velocità.

L'incidente presenta numerose analogie con quello avvenuto una settimana fa a Belpasso, in provincia di Catania, costato la vita a quattro ragazzi.

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X