FERROVIE

Treni, nuovo sistema di informazioni alla stazione Notarbartolo di Palermo

di

Comunicazioni ai viaggiatori più capillari, complete e tempestive nella stazione Notarbartolo. È operativo, infatti, il nuovo sistema di informazioni che accompagna i viaggiatori dall’ingresso fino ai binari.

Da entrambi gli accessi, due fasce informative a dieci righe, tecnologia LED ad alta luminosità, forniscono notizie sulla circolazione dei treni in arrivo e partenza. Negli ambienti aperti al pubblico, all’interno della stazione e lungo i marciapiedi, nuovi teleindicatori di binario ad alta definizione (tecnologia TFT) forniscono informazioni sul tipo di treno, destinazione, orario di partenza, eventuale ritardo e, a scorrimento, sulle fermate intermedie.

Inoltre, nella sala d’attesa è stato installato un monitor 42 riepilogativo in  tecnologia TFT, Completamente rinnovato anche il sistema di diffusione degli annunci sonori, che offre ora una migliore acustica sia sui marciapiedi sia nell'atrio di stazione. Completano il sistema nuovi orologi analogici a bandiera, installati sui marciapiedi.

L'intervento si inserisce in un piano più ampio di rinnovo tecnologico avviato nella stazione di Palermo Notarbartolo, in corso di completamento nelle fermate metropolitane di Fiera, Imperatore Federico e Giachery. Investimento complessivo 900.000 euro. Un’altra buona notizia dunque per il trasporto cittadino, dopo l’annuncio che i treni si fermeranno a Sferracavallo per la stagione estiva anche di domenica.

Rete Ferroviaria Italiana sottolinea come sia la fermata che la viabilità compreso il parcheggio realizzati dall’azienda stessa siano illuminati e attrezzati con marciapiedi. Inoltre, altra novità, la esistente navetta dell’azienda municipale che collega i capi estremi della borgata (da Punta Barcarello a Punta Matese) dovrebbe servire a breve anche la nuova fermata ferroviaria.

Intanto, domani parte un fine settimana in treno storico alla scoperta dei borghi più belli della Sicilia. Da Palermo Centrale partirà il Treno dei formaggi e dei legumi tra Nebrodi e Madonie. Il convoglio, composto da locomotiva elettrica 646 in livrea storica e carrozze del tipo Centoporte e Corbellini, partirà alle 8 fermando a Bagheria (08.17) e Termini Imerese (8.40). Arrivo a Campofelice alle 8.56. Da qui l’itinerario prosegue in bus per un emozionante viaggio tra i borghi più belli della Sicilia. La prima tappa è Petralia Soprana. Nel pomeriggio arrivo a Gangi, l’antica città greca di Engyon fondata sulle pendici del monte Marone tra le grandi vallate dei fiumi Gangi e Rainò.  Domenica il viaggio prosegue verso Sperlinga, terza tappa in una realtà di eccezionale fascino. Borgo abitato in età normanna, importante piazzaforte regia al servizio di Federico II di Svevia, più tardi baluardo inespugnabile francese nella guerra dei Vespri. Terminata l’escursione si farà ritorno in bus alla stazione di Campofelice dove il treno ripartirà per Palermo alle 19.30 con arrivo previsto alle 20.29.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X