GDS IN EDICOLA

Mafia, Farinella torna libero dopo 25 anni ed evita l'ergastolo: "Ma in Sicilia non tornerò più"

madonie, mafia, San Mauro Castelverde, Mico Farinella, Palermo, Cronaca
Mico Farinella

Torna in libertà, grazie a un ricalcolo della pena e a un provvedimento della Corte d'assise d'appello, confermato ieri dalla Cassazione, uno dei rappresentanti di cosa nostra della zona della Madonie, figlio del boss di San Mauro Castelverde.

Come scrive Riccardo Arena in un pezzo sul Giornale di Sicilia in edicola oggi, Mico Farinella scansa l'ergastolo che gli era stato inflitto per effetto della sommatoria di una serie di condanne, lascia il carcere dopo quasi 25 anni e la prima cosa che dice, lasciandosi alle spalle il portone del penitenziario di massima sicurezza di Voghera, è che in Sicilia non intende più mettere piede.

Nonostante le condanne per un omicidio, per mafia ed estorsioni, Farinella non ha mai parlato, dopo tutta questa galera. Cosa che potenzialmente, assieme a tutta una serie di parentele e «affinità» - con i Pullarà di Santa Maria di Gesù, con i Bonomo di San Mauro - nell'ottica criminale, potrebbe fare di lui un punto di riferimento per i mai sopiti programmi di rivalsa e rinascita dell'associazione mafiosa.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X