IN VARI COMUNI

Finti carabinieri truffavano anziani nelle provincie di Palermo, Agrigento e Trapani: un arresto e una denuncia

di

Una banda che truffava gli anziani in varie province della Sicilia facendo finta di essere dei carabinieri. Un modo indegno di raggirare delle persone indifese, per di più usando una divisa che ovviamente suscita sempre grande rispetta e fiducia, soprattutto negli anziani.

Ieri su provvedimento emesso dalla  Procura di Sciacca, è stato sottoposto agli arresti domiciliari a Napoli un 34enne del luogo, a conclusione delle indagini sviluppate dalla stazione di Terrasini. L'uomo è stato individuato come responsabile di 10 truffe perpetrate nell'agosto dello scorso anno, nei comuni di Sciacca, Menfi, Alcamo, Terrasini, Partinico, Campofelice di Roccella, Caltavuturo, San Vito lo Capo e Capaci.

Alle vittime, tutte anziane, il truffatore faceva credere di essere l’avvocato di un congiunto appena arrestato e detenuto presso una caserma dell’Arma, che quindi non poteva essere contattato in alcun modo, ottenendo gioielli o denaro in cambio della immediata liberazione. Per essere più credibile, faceva parlare gli anziani, al telefono, con un sedicente maresciallo dei carabinieri, rimasto ignoto. Un terzo soggetto è stato denunciato, quale prestanome che si era intestato il noleggio della vettura usata per le truffe. I tre sono riusciti ad impossessarsi complessivamente di circa 23.000 euro.

L’Arma dei Carabinieri ha presentato un vademecum con consigli utili per prevenire le truffe ai danni degli anziani. Il manuale consultabile accedendo al link http://www.carabinieri.it/cittadino/dossier/truffe-agli-anziani permette di evitare di cadere vittime di raggiri da parte di malintenzionati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X