stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Palermo, la morte del rapinatore di via Maqueda: ai domiciliari due bengalesi ma è giallo

di

Una rapina finita nel sangue, quella di via Maqueda, con il ladro che poi è rimasto ucciso. Sono scattati due arresti, con gli agenti di polizia due cittadini bengalesi, ma la dinamica rimarrebbe ancora alquanto confusa. Un'incursione notturna a scopo di rapina, realizzata da un pregiudicato palermitano di 37 anni, Matteo Tresa. Ma è giallo sulle cause della morte dell'uomo, che sarebbe morto per cause naturali e non per un pestaggio, come era stato ricostruito dalle autorità in un primo momento.

Nel pomeriggio infatti l’autopsia disposta dalla procura - l’inchiesta è condotta dall’aggiunto Ennio Petrigni - avrebbe accertato che il trentasettenne aveva ingerito delle anfetamine. La morte, per collasso cardiocircolatorio, sarebbe seguita a una reazione vagale aggravata dall’uso di droga.

Il medico legale, che ha appena concluso l’autopsia, domani formalizzerà le sue conclusioni ai pm. Le conclusioni dell’esame autoptico potrebbero alleggerire le responsabilità dei due bengalesi e potrebbero far cadere l’accusa di omicidio con la quale sono stati posti ai domiciliari. Sul corpo dell’uomo, immobilizzato dai due, sono state trovate solo lievi ecchimosi e non segni di percosse.

Matin Abdul, 44 anni,  Humayun Kabir, 41 anni,  entrambi bengalesi, addetti ad un negozio di alimentari di proprietà di un loro connazionale in via Maqueda, non si trovano dunque in carcere.

Quanto accaduto è stato ricostruito dai poliziotti della squadra Mobile che, senza sosta, da questa notte, hanno ascoltato testimoni e visionato immagini dell’area interessata e limitrofa all’aggressione:  intorno alle 2, Abdul e Kabir sarebbero stati sorpresi da un uomo che aveva in precedenza impugnato una bottiglia ed aveva intimato di consegnargli il denaro dell’esercizio.

I due avrebbero reagito e ne sarebbe nata una colluttazione, a conclusione della quale avrebbe avuto la peggio il rapinatore, che sarebbe stato colpito con un bastone.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X