stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio del clochard Aldo a Palermo, la confessione del sedicenne romeno: "Colpito con una spranga per 25 euro"
IL DELITTO DI PIAZZALE UNGHERIA

Omicidio del clochard Aldo a Palermo, la confessione del sedicenne romeno: "Colpito con una spranga per 25 euro"

di
omicidio clochard palermo, Aid Abdellah, Palermo, Cronaca
Aid Abdellah, il clochard ucciso a Palermo - Foto di Marcella Chirchio

Un sedicenne romeno, uno dei due minorenni interrogati ieri, è stato fermato per l'omicidio del clochard Aid Abdellah, francese di 56 anni conosciuto come Aldo e ucciso domenica notte mentre dormiva su un giaciglio di cartoni in piazzale Ungheria, a Palermo. Il giovane ha confessato di aver colpito il clochard con una spranga per portargli via 25 euro, ma che non era sua intenzione ucciderlo.

Nel corso della notte, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Palermo piazza Verdi hanno eseguito il decreto di indiziato di delitto dalla procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo.

Il minore si trova ora nel centro di prima accoglienza Malaspina in stato di fermo in attesa della convalida. La sua presenza in piazzale Ungheria è stata ripresa da alcune telecamere. Ma non si vede l'aggressione, né il minore con un oggetto contundente. In un video, però, si vedono due ragazzini che di notte transitavano sotto i portici della piazza.

Sia la spranga con la quale sarebbe stato colpito l'uomo che il telefono del clochard non sono stati trovati. Già ieri pomeriggio il sedicenne e un altro ragazzino più piccolo erano stati accompagnati nella caserma di piazza Verdi per essere interrogati dai carabinieri.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X