stampa
Dimensione testo
COSTA SUD

Palermo, 730 nuovi punti luce a Led tra via Messina Marine e corso dei Mille

di

Settecentotrenta nuovi punti luce nella zona Sud di Palermo, tra via Messina Marine e corso dei Mille. È il progetto, approvato dalla giunta comunale due giorni fa, per la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica nella costa Sud della città e finanziato per un totale di 5 milioni di euro.

I 730 nuovi punti luce, alimentati da 18 km di circuiti elettrici, verranno installati in via Messina Marine, via Pecori Giraldi, via Amedeo D’Aosta, via XXVII Maggio, viale Dei Picciotti, via Laudicina, corso dei Mille, bretella laterale monte viale Regione Siciliana e via Salvatore Cappello.

Le attuali lampade a vapori di mercurio verranno sostituite da apparecchi di illuminazione a LED per migliorare la qualità della luce a costi più bassi, arrivando a risparmi energetici - secondo le stime dei tecnici comunali - di circa il 65% degli attuali consumi. Inoltre, verranno cambiati anche sostegni, cavidotti, conduttori e quadri di comando per una maggiore sicurezza elettrica e meccanica.

Il progetto, redatto da tecnici comunali, amplia l’area di intervento già avviata con un progetto precedente finanziato nell’ambito Pon Metro, che prevede il rifacimento degli impianti di illuminazione lungo l’asse che va da piazza Tredici Vittime, antistante al Mercato Ittico, piazza Fonderia, la Cala, il Foro Italico, fino a Villa Giulia.

Con la stessa delibera, la giunta ha datomandato all’ufficio Infrastrutture e Servizi a rete dell’Area tecnica di partecipare al bando regionale del dipartimento Energia per l’adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica.

"Questo progetto interamente redatto e seguito dagli Uffici comunali - affermano il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore Emilio Arcuri - conferma da un lato la grande attenzione rivolta al tema della riduzione dei consumi e dall'altro a quello del miglioramento complessivo dell'illuminazione pubblica in città. Allo stesso tempo mostra la capacità dell'amministrazione di progettare sia in termini tecnici sia in termini amministrativi, per reperire gli indispensabili fondi extra-comunali che sono necessari per questo tipo di interventi infrastrutturali".

A. S.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X