stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Palpeggiò un ragazzino", condannato a due anni un palermitano
TRIBUNALE

"Palpeggiò un ragazzino", condannato a due anni un palermitano

PALERMO. La seconda sezione del Tribunale di Palermo ha condannato a due anni, pena sospesa, un disoccupato di cinquant'anni accusato di violenza sessuale. Secondo l’accusa, l’uomo nel 2008 avrebbe avvicinato e poi palpeggiato un ragazzino di dieci anni in un parco di Palermo. La vittima in quel periodo viveva in una casa famiglia.

Nelle scorse settimane un quarantenne a Ragusa è stato sottoposto subito a fermo di polizia giudiziaria per violenza sessuale e atti sessuali con minore e poi portato in carcere. Avrebbe violentato la figlia minorenne della sua compagna in casolari abbandonati per anni e la minacciava per non farla parlare. A scoprire il pedofilo è stato un ignaro cittadino ragusano che ha registrato gli abusi sessuali con un sistema di video sorveglianza in una casa di campagna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X