stampa
Dimensione testo
DAL 16 AL 18 DICEMBRE

A Natale aumentano le estorsioni: le iniziative di Addiopizzo per contrastare il fenomeno

PALERMO.  Addiopizzo scende in campo al fianco di commercianti e imprenditori della città, in occasione delle festività natalizie, con attività e iniziative di sensibilizzazione rivolte a operatori economici, cittadini, studenti, insegnanti e mondo della Chiesa. L'obiettivo è uno: fermare l'attività estorsiva della mafia, che proprio nel periodo natalizio ha un'impennata. "In prossimità delle festività di Natale, come purtroppo accade di consueto - spiega Addiopizzo -, Cosa nostra ritorna a chiedere e a riscuotere le estorsioni presso esercizi commerciali e imprese di Palermo".

Le iniziative, che si svolgeranno nei quartieri di Resuttana e San Lorenzo dal 16 al 18 dicembre, hanno l'obiettivo di estendere in maniera più diffusa la rete di operatori economici che si oppongono alle estorsioni e offrire il supporto dell’associazione a coloro che ancora adesso vivono stretti dalla morsa del racket.

"In questi anni nell’area occidentale della città diversi commercianti ed imprenditori hanno maturato la forza e il coraggio di denunciare i propri estorsori - dice Addiopizzo -.  Sono operatori economici che con l’ausilio di Addiopizzo si sono opposti alle estorsioni, hanno dato il loro contributo alle indagini e continuano a lavorare, in condizioni di normalità, laddove hanno sempre operato. Questo fatto dimostra come rispetto al passato si sono indubbiamente create le condizioni per non piegarsi alle pretese mafiose e denunciare senza essere lasciati soli".

"Negli anni infatti la straordinaria azione delle forze dell’ordine e della magistratura ha inferto dei colpi molto pesanti a Cosa nostra e al suo sistema di potere. Se a tale lavoro non seguirà però un atto di coraggio e di responsabilità da parte di chi è taglieggiato, i nuovi estorsori, ove non l’abbiamo già fatto, si ripresenteranno per riaffermare la loro signoria territoriale sul quartiere e sulle attività economiche. Per queste ragioni coglieremo l’occasione della nostra presenza sul territorio per rilanciare l’appello a commercianti e imprenditori affinché collaborino e ai cittadini a sostenere con gli acquisti chi ha trovato il coraggio di denunciare".

Ecco il programma:

Incontri nelle scuole
Liberarsi dal racket è possibile... insieme!

Venerdì 16 dicembre 2016

ore 09.00

Istituto superiore Duca degli Abbruzzi Libero Grassi - Addiopizzo con Alice, figlia di Libero e Pina Grassi

ore 11,00
Scuola media Antonino Pecoraro
Addiopizzo con Giorgio Contino,
commerciante che ha denunciato

ore 11,30
Istituto Superiore Ettore Majorana
Addiopizzo con Ninni Gullo,
imprenditore che ha denunciato

Sabato 17 dicembre 2016

ore 11.00

Per strada a sostegno di chi denuncia
Volontari, commercianti e imprenditori attraverseranno le principali strade dei quartieri Resuttana e San Lorenzo per sensibilizzare commercianti e cittadini sui temi della denuncia e del consumo critico.

ore 18,00
Col consumo critico paghi chi non paga
Aperitivo da Zangaloro in via Dei Nebrodi, 91

Domenica  18 dicembre
“I mafiosi sono scomunicati” Papa Francesco
Messe domenicali alle quali prederanno parte i volontari di Addiopizzo

ore 10,45
Parrocchia Gesù Maria Giuseppe - Piazza della Parrocchia 1

ore 10,45
Parrocchia M.ss Madre della Chiesa - Piazza San Marino

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X