stampa
Dimensione testo
PALERMO

Rissa e omicidio a Cruillas: a novembre il processo per cinque persone

di

PALERMO. Sarebbero stati tutti protagonisti della violenta rissa che sarebbe nata per una taliata - un banale sguardo di traverso - e avvenuta nella piazza di Cruillas, il 26 giugno scorso, e nella quale aveva perso la vita, dopo essere stato massacrato di coltellate, Roberto Frisco, di 27 anni appena.

Il sostituto procuratore Francesco Del Bene, che coordina le indagini, ha adesso chiesto ed ottenuto il giudizio immediato per cinque persone, che dovranno rispondere tutte di rissa aggravata dall'aver provocato la morte e lesioni gravi ai partecipanti. Nello specifico si tratta del padre e del fratello della vittima, Giuseppe e Francesco Frisco, di 55 e 31 anni (il primo è difeso dall'avvocato Giuseppina Gangi, il secondo da Claudio Congedo), ma anche dei tre appartenenti alla famiglia «rivale», ovvero Giuseppe Lo Piccolo e i suoi figli Salvatore e Nunzio, di 23 e 19 anni (sono tutti assistiti dall'avvocato Gaetano Turrisi). Nunzio ha peraltro confessato, durante un interrogatorio espressamente richiesto dal suo difensore, che sarebbe stato lui ad uccidere Roberto Frisco. Il processo per i cinque è stato fissato per l' 11 novembre, davanti alla quarta sezione del tribunale monocratico.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X