stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rete solidale per dare casa a 2 famiglie: iniziativa di Addiopizzo
PALERMO

Rete solidale per dare casa a 2 famiglie: iniziativa di Addiopizzo

di
Associazioni, cittadini e imprenditori aderenti al circuito di Addiopizzo si sono coalizzati per ristrutturare gratuitamente le abitazioni confiscate alla mafia

PALERMO. La tutela dei diritti essenziali come punto di partenza della legalità. È con questa finalità che nasce «La solidarietà trova casa», un' iniziativa ideata da una rete di associazioni, cittadini e imprenditori anti racket aderenti al circuito di Addiopizzo, che ha dato vita a un'azione partecipata a favore di due famiglie in emergenza abitativa.

L'idea nasce per caso: quando a due famiglie senza casa, che per molti anni hanno vissuto all' interno di garage e alloggi fatiscenti, nel febbraio scorso vengono assegnati dal Comune degli appartamenti confiscati alla mafia. Ottenuta la casa, il problema è renderla abitabile.

È così che nasce l'iniziativa che vede coinvolte le associazioni Handala, Addiopizzo, ArteMigrante, Emmaus, Santa Chiara, Moltivolti, Cledu e Altro Diritto. Per raccogliere fondi questa sera, a partire dalle 20, verrà proposta una cena di solidarietà a Villa Costanza: la metà del ricavato sarà destinato al completamento dei due appartamenti al centro degli interventi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X