stampa
Dimensione testo
DAI LETTORI

Palermo, all'incrocio tra le vie Parisi e Garzilli ecco il parcheggio selvaggio... dei vigili

Pubblichiamo gli sms e le e-mail inviati a Ditelo a Rgs (in onda da martedì a sabato su Tgs e Rgs, vedi la pagina dei programmi TV) e alla pagina del Giornale di Sicilia su Facebook. Il numero accanto ai titoli indica le segnalazioni pervenute.

RIFIUTI/1276

  • Sms firmato da piazza del Carmine
    La vergogna di piazza del Carmine, nel quartiere del Capo. Una grande discarica, dove si è creata una montagna di mobili rotti e dove sono stati abbandonati anche pezzi di arredamento ormai distrutti.
  • Francesco Marraffa da via Giusti
    Da circa 20 giorni i signori della Rap hanno lasciato i sacchi della spazzatura all’angolo tara via Giusti e via Pirandello. Ma la cosa più bella è che la gente civile vi butta pure i sacchetti di spazzatura organica, ed è diventata una discarica di piccola dimensione. Non so a chi rivolgermi per togliere questo sconcio.

 

TRAFFICO/475

  • Gianfranco Ficano da via Enrico Parisi
    Questa foto è inconfutabile testimonianza di come i signori della polizia municipale diano alla cittadinanza il buon esempio di come parcheggiare l'auto. In particolare le foto sono state scattate all'incrocio tra via Parisi e via Garzilli in prossimità di un bar. Mi chiedo: se un cittadino avesse la necessità, non dico di un caffè, ma di un bisogno fisiologic, loro, con lo street control, parcheggiando in simile modo, come si comporterebbero?

ASSISTENZA/113

  • Sms firmato
    Vorrei sapere se c’è la possibilita di avere notizie riguardo un sussidio per persone bisognose. Potete informarvi?

 

SPORT11

  • Daniela Lo Giudice da via Conte Federico
    Scrivo in riferimento a un impianto sportivo in via Conte Federico, all’angolo con via Galeano, nell’area sottostante il cavalcavia dell'autostrada A19, che dovrebbe essere inserito nell’elenco dei beni indisponibili del comune, alla pag. 134 rif. F 090 part. 00096. Recentemente, da circa un mese, sulla cancellata dell’impianto, sono comparsi svariati cartelli di «proprietà privata» e di «divieto di accesso», accompagnati da un nuovo lucchetto apposto al portone, che impedisce l’accesso all’area, prima fruibile liberamente. Alla chiusura dell’ impianto sono seguite, e sono tutt’ora in corso, opere di pulizia e non si sa bene da chi sono state eseguite, dato che le persone impegnate in tali opere non hanno nessun segno identificativo. Chiedo a voi, a questo punto, se tale bene è stato venduto, vista la presenza dei cartelli di proprietà privata o se dato in concessione. In quest’ultimo caso, dato che l’edificio è un bene indisponibile, non dovrebbe comunque mantenere la sua funzione principale e rimanere fruibile dalla comunità? (cosa attualmente impedita da lucchetto).

Segnalate alla pagina Facebook di Ditelo a Rgs, su Twitter @diteloargs o via mail a ditelo@gds.it. Per scrivere al sito: web@gds.it.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X