stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ballarò, la politica si spacca sul pub in fiamme: aria pesante nel quartiere
PALERMO

Ballarò, la politica si spacca sul pub in fiamme: aria pesante nel quartiere

di
Circoscrizione in subbuglio: il consigliere Castiglia scrive una lettera di solidarietà, ma alcuni colleghi non l’hanno sottoscritta

PALERMO. L’incendio al pub di via Nunzio Nasi sequestrato al boss Giovanni Nicchi dello scorso mercoledì notte, il blitz dei carabinieri di sabato sera e oggi alle 17 l’assemblea pubblica a Santa Chiara «in cui si ritroveranno coloro - si legge nel comunicato di Rifondazione comunista Palermo - che non sono disposti a piegarsi alle intimidazioni mafiose». In mezzo a questi eventi, a Ballarò, ce n’è però un altro che riguarda sempre l’attentato al locale e che è emblematico dell’aria che tira nel rione.

È la spaccatura che si è verificata all’interno della prima circoscrizione durante una discussione nella seduta che si è svolta all’indomani del rogo. Da una parte la maggioranza che voleva esprimere solidarietà al quartiere, dall’altro alcuni consiglieri che si sono opposti alla diffusione di una nota firmata a nome dell’intera circoscrizione. Un episodio che il consigliere Massimo Castiglia ha raccontato in un post su Facebook. «Avevo proposto - scrive Castiglia - di condividere unitariamente una nota e delle iniziative che provassero ad affrontare quanto successo senza denigrare il quartiere, ma provando a far emergere le contraddizioni e le marginalità che convivono a Ballarò, quartiere dove da più di 10 anni ho scelto di vivere con la mia famiglia. In consiglio mi è stato chiesto di scrivere una bozza di comunicato in cui sintetizzare ciò che era emerso dal dibattito in aula».

Ecco il contenuto della nota preparata da Castiglia: «I consiglieri della prima circoscrizione dichiarano la propria condanna per quanto accaduto la notte del 17 settembre a Ballarò. L’incendio di natura dolosa che è stato appiccato presso i locali del Ballarò Pub ha fortemente preoccupato gli abitanti del quartiere. Condanniamo senza se e senza ma questo vile gesto che solo per fortuna non ha provocato vittime».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X