stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il "porta a porta" arriva in viale Strasburgo
PALERMO

Il "porta a porta" arriva in viale Strasburgo

di
Il servizio “porta a porta” approda in viale Strasburgo entro luglio. Poi toccherà al centro storico e, tra ottobre e novembre, sarà la volta di via Messina Marine

PALERMO. Il servizio “porta a porta” approda in viale Strasburgo entro luglio. Poi toccherà al centro storico e, tra ottobre e novembre, sarà la volta di via Messina Marine. Si estende, dunque, il progetto “Palermo Differenzia 2”, che coinvolgerà ulteriori 130.000 abitanti, in fase di avvio. “Dopo tanto tempo speso a parlare, finalmente partiamo da viale Strasburgo come primo step – ha detto Sergio Marino, presidente della Rap, in occasione della conferenza stampa a Villa Niscemi -. Poi ci sposteremo al centro storico, in cui sarà necessaria un’intensa attività di comunicazione, e infine in via Messina Marine. Siamo fiduciosi – continua -, con questi interventi, e insieme alla fondamentale collaborazione dei cittadini che dovranno conferire presso le campane dell’indifferenziata la carta, il cartone, la plastica e il vetro, raggiungeremo degli obiettivi di miglioramento a Palermo”.

Un miglioramento legato non solo al decoro urbano, ma anche alle tasche dei palermitani. “Più i cittadini differenziano, più risparmiano – ha continuato-. Si tratta di un risparmio in primis per il cittadino”. L’Amministrazione, intanto, ha già progettato anche il “porta a porta 3”, che vedrà l’inserimento della fascia costiera di Mondello e Sferracavallo entro il 2017. “La richiesta dei Fondi Europei è prevista per il 2016 – spiega Pasquale Fradella, coordinatore area igiene ambientale di Rap – , ma si dovrà aspettare l’accettazione da parte della Comunità Europea e la progettazione. Il 2015, invece, sarà tutto impegnato per il porta a porta Palermo Differenzia 2. Se il nostro progetto sarà accettato e finanziato, partiremo nel 2017. Il nostro obiettivo è quello”.

Ma le novità per l’azienda non finiscono qui. A settembre, infatti, è previsto anche l’arrivo di nuovi 10 autocompattatori che andranno a rinnovare il vecchio parco mezzi ereditato da Amia. Oltre ai 10, la Regione ha acquistato altri 35 mezzi, che arriveranno nei prossimi giorni. “Abbiamo già comprato i primi 10 – continua Marino -, e ce li consegneranno a settembre. Mentre, i 35 autocompattatori acquistati dalla regione, sono già in fase di immatricolazione. Abbiamo creato gli spazi presso i nostri autoparchi per poterli ricevere, i kit per la raccolta differenziata sono già in magazzino, e la campagna di pubblicità Conai partirà nei prossimi giorni, a seguito dell’approvazione del contratto di servizio da parte della giunta”.
A partire da lunedì prossimo 13 luglio, il capoluogo si doterà anche di 458 nuovi contenitori stradali dedicati agli indumenti e agli accessori di abbigliamento usati. Saranno posizionati entro luglio ed il servizio partirà il primo di agosto. “Finalmente la Rap esce dal tunnel con il reperimento di strumenti necessari per garantire migliore efficienza dei servizi dopo i disastri del fallimento Amia - spiega il sindaco Orlando - Già sono arrivate le prime 3 spazzatrici, entro settembre ne arriveranno altre 16; l'arrivo di 250 cassonetti bianchi per la raccolta di carta e cartone e l'avvio di un servizio di raccolta di indumenti usati".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X