stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, sfida tra ingegneri per l’Università del futuro
ATENEO

Palermo, sfida tra ingegneri per l’Università del futuro

di
I due candidati alla carica di rettore dell'Università di Palermo per succedere a Roberto Lagalla
ateneo, steri, università palermo, Fabrizio Micari, Vito Ferro, Palermo, Cronaca
Vito Ferro e Fabrizio Micari

PALERMO. Dieci domande ai candidati al rettorato Vito Ferro e Fabrizio Micari. E si scopre che vanno quasi in tandem: la ricerca scientifica al primo posto, «è fondamentale per la sopravvivenza dell'Ateneo» dice Micari, e in sintonia con Ferro programma un gruppo di lavoro amministrativo a sostegno burocratico dei docenti ricercatori.

Due ingegneri che giovedì si presenteranno all'elettorato per la guida di Palazzo Steri nei prossimi sei anni, al posto dell’uscente Roberto Lagalla: l'ex prorettore vicario Vito Ferro e l'ex presidente della Scuola politecnica Fabrizio Micari.

Ferro è un docente di Ingegneria idraulica con una notevole pratica amministrativa di coordinamento anche nel ruolo ricoperto di prorettore e sottolinea il valore della sua esperienza maturata al vertice di Palazzo Steri. Fabrizio Micari considera il «fare squadra» un metodo vincente, il suo Ateneo è «un motore di sviluppo culturale e socioeconomico del territorio».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X