stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Movida in estate a Palermo, ecco l'ordinanza del Comune
COMUNE

Movida in estate a Palermo, ecco l'ordinanza del Comune

PALERMO. Il sindaco Leoluca Orlando ha firmato oggi una nuova ordinanza che, dal 3 luglio al 30 settembre 2015, per regolamentare la ''movida'' palermitana e le offerte dei locai, in attesa che il Consiglio comunale approvi il Regolamento sullo sviluppo sostenibile.

E' prevista la chiusura dell'attività per sette giorni consecutivi, a partire sin dalla prima violazione dell'ordinanza, e il divieto assoluto di utilizzo, all'esterno del locale, di impianti elettroacustici di amplificazione e di diffusione sonora.

Nello specifico, secondo quanto stabilito dall'ordinanza, i gestori dei pubblici esercizi, dei circoli privati, delle attività artigianali alimentari, nonché i responsabili delle manifestazioni pubbliche e private, avranno l'obbligo di assicurare la completa pulizia dai rifiuti derivanti dalla normale attività, non collocare erogatori di bevande alla spina all'esterno dei locali, se non espressamente autorizzati, e provvedere, nell'orario di chiusura notturno, a rendere inutilizzabili, da eventuali passanti, gli arredi esterni.

L'ordinanza fa, altresì, divieto a chiunque di "porre in essere tutti quei comportamenti gravemente lesivi del decoro cittadino, che arrecano pregiudizio all'igiene e alla sicurezza urbana quali, a titolo esemplificativo, l'abbandono di rifiuti, gli schiamazzi, le grida, gli imbrattamenti, anche con 'rifiuti corporali', dei muri, dei monumenti e in generale degli spazi pubblici".

Sarà vietato, ancora, vendere per asporto o distribuzione automatica bevande in contenitori di vetro o in lattina, dalle ore 24 fino alle ore 7 del giorno successivo, "al fine - recita l'ordinanza - di contrastare comportamenti prevaricanti, aggressivi e di sostanziale inciviltà, determinati dall'abuso di bevande alcoliche e dall'abbandono, sul suolo pubblico, di contenitori di bevande in vetro".

Nel caso dei titolari di esercizi artigianali alimentari, sarà loro consentita la vendita di bevande in contenitori di vetro, purchè essa avvenga contestualmente alla vendita di beni alimentari di produzione propria ed esclusivamente per il consumo immediato all'interno dei locali. È esclusa dal divieto la consegna a domicilio.

Il nuovo provvedimento vieta la diffusione sonora esterna a partire dalle 24. Mentre, nelle giornate di venerdì, sabato e prefestivi, sarà consentita fino all'1 del giorno successivo. Dopo tali orari ogni attività musicale potrà avvenire solo all'interno del locale a porte e finestre chiuse. In ogni caso, è sempre vietata l'attività musicale esterna con impianti elettroacustici di amplificazione e diffusione sonora.

Le uniche deroghe sono previste, nel periodo che va dal primo luglio al 30 settembre, per le giornate del 14 luglio, 15 agosto e 4 settembre, quando l'attività musicale esterna sarà consentita fino alle 3 del giorno successivo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X