GIP

Tangenti all'aeroporto di Palermo, processo immediato per Helg

di
Accolta la richiesta della Procura. L’imputato chiederà invece il giudizio abbreviato

PALERMO. Il gip ha accolto la richiesta di giudizio immediato avanzata dalla Procura e ieri ha stabilito che il processo per estorsione a carico di Roberto Helg, ex presidente della Camera di Commercio, nonché ex numero due della Gesap, inizi il 4 settembre davanti alla terza sezione monocrtatica del tribunale.

Helg è accusato di aver intascato una mazzetta da centomila euro dall’imprenditore Santi Palazzolo, in cambio del rinnovo della concessione per la gestione dei locali all’interno dell’aeroporto. L’imputato, dopo la denuncia del pasticciere, venne arrestato in flagranza dai carabinieri all’inizio dello scorso marzo nel suo ufficio di via Emerico Amari. L’avvocato di Helg, Giovanni Di Benedetto, ha già annunciato che chiederà il rito abbreviato e questo porterà inevitabilmente ad una variazione rispetto alla decisione presa ieri dal gip. Il legale, infatti, ha ora quindici giorni per chiedere il rito alternativo al giudice.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X