PALERMO

Prova a suicidarsi con la moglie: arrestato per minacce di morte, stalking e violenza

Un quarantenne esasperato ha indirizzato la sua vettura verso i tornanti che portano a Monte Pellegrino. Le urla della donna hanno però attirato l'attenzione di un motociclista che ha avvertito la Polizia di Stato

PALERMO. "Adesso basta, la facciamo finita  lanciandoci nel vuoto da Monte Pellegrino". Dopo avere  pronunciato queste parole impedendo alla moglie di chiedere  aiuto con il cellulare, un quarantenne esasperato ha indirizzato
la sua vettura verso i tornanti che portano alla montagna che  sovrasta Palermo. Le urla della donna hanno però attirato  l'attenzione di un motociclista che ha avvertito la Polizia di  Stato che ha arrestato l'uomo con l'accusa di violenza privata,  minacce di morte e stalking.

Gli agenti hanno trovato  l'automobile all'altezza della Piazza Simon Bolivar: l'uomo era sceso dal veicolo, mentre la donna era rimasta a bordo, visibilmente provata ed in forte stato di agitazione. E' stata
lei a raccontare agli agenti i propositi di omicidio-suicidio  del marito e come i suoi tentativi di dissuaderlo fossero stati  vani. Secondo la versione della donna, il rapporto con il  coniuge si era deteriorato da tempo, dal momento in cui lui si  era dovuto trasferire al nord per lavoro. Il fatto di dover  stare per lunghi periodi lontano da casa, l'aveva fatto  diventare eccessivamente geloso. "Mi telefonava in continuazione  - ha denunciato la donna- e nei giorni in cui faceva rientro a casa, mi faceva scenate o mi pedinava". L'arresto è stato
convalidato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X