stampa
Dimensione testo
PALERMO

Aeroporto, concessa la proroga a Palazzolo: «Ma pure lui dovrà partecipare a una gara»

di
L’imprenditore di Cinisi ha fatto arrestare l’ex vicepresidente Gesap Helg. «Alla scadenza si ripartirà alla pari»

PALERMO. La pasticceria di Santi Palazzolo resta in aeroporto. Almeno per il momento. Lo ha deciso il consiglio d’amministrazione della Gesap, che durante l’ultima seduta ha rinnovato, in via temporanea, la concessione scaduta lo scorso 28 febbraio all’imprenditore che un mese fa ha denunciato per estorsione e fatto arrestare Roberto Helg, fino ad allora vicepresidente della società che gestisce lo scalo e presidente della Camera di Commercio.
«La proroga concessa — spiega Giuseppe Todaro, che ha sostituito Helg alla vicepresidenza Gesap — è temporanea, in attesa che vengano valutati gli atti». Nella delibera del Cda non si fa riferimento a documenti specifici. C’è l’inchiesta della Procura su appalti e lavori a Punta Raisi, che vede tra gli indagati anche Carmelo Scelta, direttore generale della Gesap fino al 26 marzo scorso, quando è stato licenziato. E c’è anche un’indagine interna. Todaro spiega: «Stiamo passando al setaccio, affidandoci anche ai pareri giuridici di professionisti, una serie di documenti del passato per capire, tra l’altro, anche come mai si sia arrivati all’ultimo momento, senza prendere una decisione su Palazzolo, nonostante l’imprenditore da tempo chiedesse il rinnovo».
Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X