stampa
Dimensione testo
DROGA

Gestiva "baby spacciatori": arrestato latitante al porto di Palermo

I minori ricavavano il corrispettivo di 10 euro, per una dose di circa 1/2 grammo di hashish o marijuana

PALERMO. Gli agenti della polizia, della Frontiera Marittima hanno arrestato Ouicem Naji, venticinquenne palermitano, latitante dallo scorso 10 febbraio.

Il giovane, infatti, era ricercato per un'ordinanza di applicazione di misure cautelari personali emessa dal Giudice per le indagini preliminari, per concorso di reati commessi nell'anno 2013 con l'aggravante di aver ceduto sostanze stupefacenti a minori, con recidive specifiche.

Gli agenti lo hanno sorpreso al porto e arrestato.

Il venticinquenne, insieme ai componenti dell'organizzazione criminale, in maniera sistematica e secondo uno schema ormai collaudato, si è reso responsabile di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti a minori. Questi ultimi, a loro volta, assumevano le vesti di piccoli spacciatori presso scuole o altri ambienti frequentati da coetanei.

L'attività di compravendita e commercializzazione, al dettaglio consentiva così ai 'baby spacciatori' di ricavare il corrispettivo di 10 euro, per una dose di circa 1/2 grammo di hashish/marijuana.

Gli investigatori della Frontiera Marittima del Porto di Palermo, individuato il 25enne, grazie anche a servizi di appostamento a terra e bordo nave, lo hanno così arrestato e condotto presso il carcere «Pagliarelli».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X