stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Estorsioni al bar del tribunale a Palermo, due assolti in appello
PALAZZO DI GIUSTIZIA

Estorsioni al bar del tribunale a Palermo, due assolti in appello

Caduta l'aggravante mafiosa

PALERMO. Cade l'aggravante mafiosa per Benedetto Marciante, accusato di estorsione e condannato in primo grado a dieci anni, e Gianfranco Cutrera, condannato dal gup a tre anni e quattro mesi per riciclaggio. I due erano stati arrestati nel 2012 perchè coinvolti nelle estorsioni ai danni dei titolari del bar all'interno del Palazzo di giustizia di Palermo.

La corte d'appello, accogliendo la richiesta del pg, ha infatti escluso l'aggravante dell'art. 7 per Cutrera e Marciante (assistito dall'avvocato Vincenzo Giambruno) che sono stati condannati rispettivamente a due anni e quattro anni. Assolti, invece, Francesco e Michele Lo Valvo, parenti delle vittime, che in primo grado avevano avuto sei anni. Per la corte d'appello non hanno commesso il fatto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X