stampa
Dimensione testo
AMIA

Rifiuti, Rap: i comuni del Palermitano possono conferire a Bellolampo

PALERMO. I conferimenti nell'impianto di Bellolampo dei Comuni facenti parte della Ssr "Area Metropolitana Palermo", nonché quelli limitrofi alla città che con l'ultima ordinanza regionale del 27 febbraio scorso hanno ricevuto uno stop, potrebbero, già da subito, ripartire.

A darne notizia è il presidente della Rap Sergio Marino: "Ci è stato chiesto dalla Regione - spiega - di integrare il piano di Gestione operativo con una verifica di aspetti di natura geotecnica, anche se non necessaria, perché i rilievi che sono stati fatti non riguardano il terzo settore in atto operativo che, tra l'altro, non pone alcun problema gestionale". L'Azienda informa di avere trasmesso oggi una relazione con i dettagli richiesti dalla Regione, confermando la propria disponibilità ad aprire Bellolampo alle amministrazioni comunali del comprensorio evitando così di caricare alle stesse oneri e costi esorbitanti, causati dalla lontananza delle altre discariche rispetto a quella di Palermo.

"La Regione inventa ogni giorno pretesti per rifiutare la disponibilità di Bellolampo, discarica interamente pubblica,ad accogliere i rifiuti dei comuni del palermitano" afferma il sindaco di Palermo e presidente dell'Anci Sicilia, Leoluca Orlando. Per Orlando il comportamento della Regione appare "strumentale e dilatorio, come è accaduto altre volte nei mesi passati. È scandaloso, infatti, il comportamento della Regione che, non accogliendo la disponibilità dell'Amministrazione e della Rap, nel far conferire i rifiuti presso la discarica di Bellolampo, continua a caricare sulle amministrazioni i costi esorbitanti dello smaltimento a vantaggio delle discariche private".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X