stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Palermo, mafia e povertà", Ryanair cancella scritta offensiva sul sito
IL CASO

"Palermo, mafia e povertà", Ryanair cancella scritta offensiva sul sito

di
La decisione dell’assessore regionale al Turismo Cleo Li Calzi e del presidente della Gesap Fabio Giambrone. Sul sito della compagnia adesso si legge Palermo “inebriante, vivace ed energetica”

PALERMO. La compagnia irlandese Ryanair è stata costretta dall’assessore regionale al Turismo Cleo Li Calzi e dal presidente della Gesap Fabio Giambrone a togliere una frase che ha fatto infuriare i palermitani.

La vicenda, ripresa in un post di Rosalio.it, riguardava la sezione "Guide turistiche" del sito della compagnia in cui era scritto: “Palermo è un tesoro dimenticato. Dopo molti anni di dominio della mafia e di povertà, la città reclama nuovamente un posto fra le città culturali europee”. Il solito clichè non è piaciuto all’assessore regionale al Turismo che ha fatto in modo che la compagnia irlandese cancellasse la frase incriminata.

“Stiamo provvedendo alla rimozione del contenuto in oggetto – ha scritto in una nota per l’assessore Giuseppe Belladone, responsabile marketing di Ryanair per l’Italia, la Grecia e la Croazia. - Si tratta di un contenuto fornitoci da una terza parte e questo particolare è sfuggito al controllo interno. Faremo in ogni caso le dovute verifiche e prenderemo i dovuti provvedimenti nei confronti del fornitore della pagina”. Sul sito adesso si legge Palermo “inebriante, vivace ed energetica”.

“A nome di Ryanair ci tengo a porre le dovute scuse per quanto avvenuto – conclude Belladone. – Le affermazioni del contenuto in oggetto non rispecchiano, ovviamente, il pensiero di Ryanair sulla città di Palermo”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X