stampa
Dimensione testo
PALERMO

Ragazza morta dopo il parto, momenti di tensione al Buccheri La Ferla

di

PALERMO. Momenti di tensione questa mattina al Buccheri La Ferla. I familiari di Francesca Corrao, la giovane di 19 morta dopo una lunga agonia dopo aver dato alla luce un bimbo, a causa di una grave cardiopatia, sono andati in ospedale e hanno manifestato tutta la loro rabbia per la morte della giovane.

Alcuni medici compresa la responsabile del centro materno infantile sono stati costretti a rinchiudersi in una stanza e chiamare la polizia. “Comprendiamo il dolore della famiglia – dicono dall’ospedale – ma la nostra struttura ha fatto di tutto per curare che soffriva di una cardiopatia provocata da una severa valvulopatia aortica. Dopo dieci giorni dalle dimissioni è arrivata in ospedale in coma”.

Sulla morte della ragazza è stata aperta un'indagine, coordinata dal Pm Roberto Tartaglia, che ha disposto il sequestro della cartella clinica e l'autopsia sul corpo della ragazza. I famigliari hanno presentato denuncia ai carabinieri.

Secondo i familiari, le condizioni della donna sarebbero state buone subito dopo la nascita del bimbo, ma che si sarebbero aggravate inseguito alla ferita dovuta al taglio cesareo praticatole.

Secca la prima replica dell’ospedale: "La giovane ha partorito il 13 gennaio ed è stata dimessa dopo sei giorni - dice Maria Rosa D'Anna direttore del dipartimento materno infantile dell'Ospedale Bucchieri La Ferla - la giovane soffriva di una cardiopatia provocata da una severa valvulopatia aortica. Dopo dieci giorni dalle dimissioni è arrivata in ospedale in coma. Dalla tac è emerso che aveva compromesso diversi organi. La ferita del cesareo non ha dato mai alcun problema".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X