FOTO E VIDEO

Salvini a Palermo, parte la protesta
"Toni eccessivi, mi scuso coi siciliani"

PALERMO. Matteo Salvini arriva a Palermo e scoppia la protesta. Il leader del Carroccio è sbarcato in città per incontrare i supporter siciliani del suo movimento. Davanti all'hotel delle Palme in via Roma in centinaia hanno manifestato con striscioni. Sono anche state lanciate uova e ortaggi quando il leader leghista è entrato nell'albergo ma nessuno è stato colpito. Diversi autoblindo dei carabinieri e della polizia si sono schierati per scongiurare momenti di tensione.

"NON ATTACCO I MERIDIONALI". ''Ho sempre attaccato la cattiva politica del Sud. Certo se in Sicilia ci sono 20 mila regionali 6 volte più della Regione Lombardia, falsi invalidi, falsi braccianti agricoli, c'è un problema di gestione anche di connivenza''. Lo ha detto il leader Della lega Nord Matteo Salvini in conferenza stampa all'hotel delle Palme a Palermo. ''Può darsi - ha aggiunto - che abbiamo usato toni sbagliati. Io a differenza di Renzi sbaglio e chiedo scusa. Vorrei anche incontrare chi protesta lì fuori - ha detto - Con toni pacati e democratici. Ma sono certo che non sia possibile volerebbero calci e pugni''.

IMMIGRAZIONE. ''L'immigrazione sta arricchendo qualcuno con decine di milioni di euro. C'è gente che si arricchisce sulla pelle degli immigrati''. E ancora: ''Andate a vedere le coop che gestiscono l'emergenza - ha aggiunto - l'accoglienza, il bivacco di queste persone. Guardate il cara di Mineo, dove io sono andato, che gestisce milioni di euro. A Mineo l'Ncd ha il 40 % dei voti. Non mi pare la stessa percentuale che il partito di Alfano ha in altri posti. chi deve indagare lo faccia. Noi gli esposti li abbiamo fatti''.

AUTONOMIA FALLIMENTARE. ''Nel 2014 in Sicilia c'è stato il più alto tasso di disoccupazione. L'autonomia alla Crocetta è fallimentare. Il presidente della Regione siciliana è una calamità naturale''. ''Ridiscutere l'Autonomia? - ha aggiunto - certo. Non lo dico solo per la Sicilia l'ho detto anche in Valle d'Aosta''. ''Io sono qui - ha detto - per ascoltare pescatori, commercianti, agricoltori, imprenditori, esponenti del volontariato. Rispondo a un invito alle richieste di aiuto che vengono da questa regione. Su Facebook la Sicilia è la terza regione come numero di amici''.

“RENZI PERICOLO PER LA DEMOCRAZIA”. ''Renzi è un occupatore di poltrone. E' un pericolo della democrazia. Lo diciamo da un anno''. ''A Berlusconi lo diciamo da un anno. Meglio tardi che mai però nel frattempo gli ha votato tutto o quasi''. Salvini ha aggiunto: ''Se adesso Berlusconi si accorge che la legge elettorale e' pericolosa, che la riforma del Senato è pericolosa, che la riforma della costituzione è pericolosa che l'occupazione delle Province da parte del Pd è pericolosa, meglio tardi che mai. Speriamo che se ne sia reso conto definitivamente e non ci siano balletti''.

MAFIA. ''La mafia è il nemico pubblico numero uno. I mafiosi e i loro parenti fino al terzo grado sono nostri nemici''. ''Non intendiamo - ha aggiunto - raccogliere un voto o un euro da persone chiacchierate. Molti deputati e senatori ci hanno chiesto di entrare nel nostro movimento. Ma sono il vecchio. Noi non abbiamo niente a che fare col movimento autonomista di Raffaele Lombardo. E non vogliamo riciclati''. A chi gli ha fatto notare che il vicepresidente di Noi con Salvini - Sicilia è un vecchio democristiano come Angelo Attaguile e che la Lega ha protestato contro l'elezione di Sergio Mattarella a capo dello Stato, ha risposto: ''Anche mio nonno era Dc. C'è qualche democristiano perbene in Italia. Attaguile si è esposto per la Lega prima che fossimo di moda. Ora che secondo i sondaggi saremmo il terzo partito in Italia bussano alla nostra porta in molti ma io un pò di memoria storica l'ho''.

LA PROTESTA. "Un flop" l'evento di Salvini, secondo i manifestanti che hanno lanciato la prima giornata dell'Orgoglio terrone. "Determinata e partecipata - scrivono - la contestazione messa in atto ai danni del segretario nazionale della Lega Nord Matteo Salvini giunto in città per incontrare pubblicamente i suoi supporters politici all'interno della sala conferenza dell'Hotel delle Palme sito in via Roma. Già sin dalle 14.00 in centinaia erano davanti all'hotel per manifestare il proprio dissenso alla presenza del leader del Carroccio nella nostra terra e l'indignazione verso i suoi simpatizzanti accorsi all'incontro. Cori, fischi e cartelli accolgono Salvini a Palermo e un lancio di uova è stato riservato per i suoi supporters che evidentemente hanno dimenticato tutti gli insulti rivolti al popolo meridionale da parte sua e di tutti gli afferenti al partito".

 

Salvini a Palermo: le foto della protesta davanti all'Hotel Delle Palme

Su facebook è anche nata una pagina per lanciare la prima giornata dell'Orgoglio terrone. Sul social sono riportate alcune frasi pronunciate in passato da alcuni esponenti della Lega. C'è una foto di Matteo Salvini e accanto una frase in dialetto siciliano con scritto: "tu scurdasti quando ricevi ca a valigia di cartone fa rima con terrone? (Hai dimenticato quando dicevi che la valigia di cartone fa rima con terrone? ndr)". Gli invitati alla manifestazione sono oltre 15 mila, in 800 hanno già assicurato la propria presenza.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X