stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, Ospedale dei bambini «ostaggio» dei teppisti
RAID NOTTURNO

Palermo, Ospedale dei bambini «ostaggio» dei teppisti

di
Scassinate porte e serrature. Trizzino: «Hanno preso visione di tutto quello che presto porteranno via. E sarà facile: tutte le telecamere sono fuori uso»

PALERMO. Per il direttore sanitario sono «teppisti di quartiere e ladri di giochi», i soliti noti che da due o tre mesi rompono porte di ingresso e le ante degli armadi, entrano negli uffici della direzione, nei reparti di degenza e fanno raid vandalici all'Ospedale dei Bambini.

L'altroieri notte l'ultimo attacco: «Ignoti hanno scassinato le serrature della direzione sanitaria e rotto le porte - denuncia il direttore sanitario Giorgio Trizzino - hanno rovistato e non rubato, hanno preso visione di tutto quello che certamente nelle prossime notti di fine d'anno porteranno via, mobili storici, collezioni, tutto quello che troveranno e sarà facile: tutte le telecamere sono fuori uso, anche se la nuova gara è stata bandita».

Gara bandita, che sarà aggiudicata «prima di Natale - garantisce il direttore generale dell'azienda Civico (cui fa capo il Di Cristina), Giovanni Migliore - per il ripristino delle telecamere esistenti e l'introduzione di altre quindici postazioni». E da oggi c'è anche la fine del doppio ingresso: nell’ospedale si entra solo dall'unica portineria di via dei Benedettini.
Intanto Trizzino denuncia ancora una volta «anonimi teppisti dell’Albergheria, gente che dovrebbe vergognarsi con tutto il quartiere che invece non reagisce, è un fatto iniquo e tutto avviene senza che si sollevi l'indignazione dell'opinione pubblica».

ALTRE NOTIZIE NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X