stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca I marciapiedi «regno» di erbacce e immondizia
DAI LETTORI

I marciapiedi «regno» di erbacce e immondizia

Pubblichiamo gli sms e le e-mail inviati a Ditelo a Rgs (in onda da martedì a sabato su Tgs e Rgs, vedi la pagina dei programmi TV) e alla pagina del Giornale di Sicilia su Facebook. Il numero accanto ai titoli indica le segnalazioni pervenute.

Rifiuti/422

Sms firmato

da viale Francia

Lo scenario dell’incuria e del degrado cittadino fa la sua comparsa in una strada nelle vicinanze di viale Strasburgo, proprio a ridosso del parcheggio di viale Francia, dove si registra l’ennesimo contesto di rifiuti abbandonati e non rimossi. Monta la protesta dei residenti, proprio nei giorni in cui sono chiamati a versare la tassa sulla spazzatura; una traversa, a ridosso del parcheggio, nelle ore serali, diventa luogo ideale per molte coppiette che lasciano per terra profilattici e rifiuti antigienici.

È previsto, entro marzo 2015, l'arrivo di 19 nuove spazzatrici. A dichiararlo, a Ditelo a Rgs, il presidente dell'azienda, Sergio Marino: «Entro marzo dell'anno nuovo arriveranno 19 nuove spazzatrici. Il servizio di spazzamento in città migliorerà sicuramente, dal momento che tutte le strade sprovviste di operatori ecologici, saranno coperte dal servizio. Un'azienda ha vinto gara d'appalto e sarà quest'ultima che si occuperà di fornirci le attrezzature». Le spazzatrici saranno di tre tipologie: piccole, medie e grandi, in base all'utilizzo a cui sono destinate per le diverse strade della città. A settembre scorso, per contrastare le assenze degli operatori e il rallentamento del servizio, l'azienda aveva già preso a noleggio una spazzatrice.

 

Traffico/127

Sms firmato

da piazza Bologni

Perché non si vuole organizzare nulla in piazza Bologni per dare un po’ di vita anche a corso Vittorio Emanuele. E perché non si chiude Mondello?

 

Sms firmato

L’assessore Catania non ha detto una parola che corrisponde a verità. Le decisioni sono state prese senza consultare nessuno e nella piena non conoscenza delle esigenze della città.

Articoli alle pagine 26 e 27 del Giornale di Sicilia in edicola

 

Diserbo/111

Sms firmato

da piazza Lolli

A chi compete rimuovere erbacce e rifiuti sottostanti, nel tratto di strada di via Marconi che porta da via Malaspina a piazza Lolli? Per non parlare dei cassonetti, anch’essi divenuti una discarica. Noi abitanti vogliamo più controllo e videocamere. Siamo stufi del degrado!

La Rap ammette che in questo momento ci sono difficoltà a coprire il servizio di diserbo in città. Le ragioni principali sono il numero del personale e dei mezzi a disposizione. Al momento l'azienda dispone di sette squadre con cinque operai ciascuna. Spesso, però, alcuni di questi sono impiegati in altri servizi come lo spazzamento. Sono, invece, 12 i decespugliatori a dispozione, ma di questi ne funzionano solo sette. Cinque, infatti, sono guasti in attesa di essere riparati.

 

Illuminazione/28

Francesco Giuseppe D'Anniballe

da via Francesco Vivona

Il palo luce di via Francesco Vivona 8 è spento da quasi 15 mesi. Un altro, invece, si avvia per i 3 mesi. Noi residenti viviamo in mezzo al buio, aggravato dalle buche asfaltate e dai marciapiedi dissestati ed invasi da macchine posteggiate. I tributi, almeno personalmente, e le imposte li ho sempre rigorosamente pagati, ma i servizi dove sono?

Dopo più di due anni dalla consegna dei progetti da parte di Amg al Comune, il primo dei quattro piani per il rifacimento della rete d'illuminazione cittadina - finanziati con fondi Fas per 15 milioni di euro - è arrivato in gara d'appalto. Con questo primo progetto, ad essere completamente rinnovato sarà il cosiddetto «quadrilatero Sciuti-Lazio-Libertà», una delle zone cittadine in cui l'impianto d'illuminazione è più vetusto. Un secondo progetto, che interesserà il rifacimento della rete nella zona compresa tra via Oreto, la stazione centrale e Villa Giulia, invece, è stato definitivamente approvato dalla giunta comunale nelle settimane scorse. Ne mancano all’appello, però, ancora due e dovranno rimettere in sesto l'illuminazione pubblica nella tratta della zona costiera della città, quella che parte da Partanna-Mondello, attraversa Valdesi e risale per tutta l'Addaura, sino a Vergine Maria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X