stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, da gennaio nelle scuole niente fondi per i disabili
IL CASO

Palermo, da gennaio nelle scuole niente fondi per i disabili

di
Le risorse a disposizione garantiranno il servizio fino a dicembre e ad oggi nessuna riprogrammazione è stata fatta

PALERMO. Il nuovo anno in arrivo porta con sé il rischio di un’ulteriore interruzione dell’assistenza scolastica per gli studenti disabili degli istituti superiori di Palermo e provincia. L’allarme è lanciato dai sindacati: «Restano le ultime due settimane di lavoro – avverte lo Slai cobas – e ancora non abbiamo notizie delle risorse per gennaio. Temiamo che il servizio non riparta». I fondi che hanno permesso di assicurare fino a dicembre le attività di assistenza agli alunni diversamente abili delle scuole superiori palermitane stanno per terminare. E ad oggi le risorse gestite dall’ex Provincia, prossimo Libero Consorzio, su trasferimenti regionali, non sono ancora state riprogrammate.

Motivo per cui, «a gennaio, al rientro dalle feste natalizie, i ragazzi disabili rischiano di non poter frequentare le lezioni, una seconda volta a distanza di due mesi. Così come, anche le varie figure professionali previste per le diverse tipologie di assistenza temono di restare senza lavoro» avverte lo Slai cobas, che, in occasione della cerimonia di insediamento del nuovo commissario straordinario dell’ex Provincia, avvenuta giovedì scorso, ha indetto un sit-in di protesta davanti a Palazzo Comitini per riportare sotto gli occhi dell’appena nominato Manlio Munafò la vicenda dell’assistenza scolastica agli studenti con disabilità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X