stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tram a Palermo, in corso dei Mille scatta la rivoluzione del traffico
VIABILITA'

Tram a Palermo, in corso dei Mille scatta la rivoluzione del traffico

di
Stamattina si comincerà posizionando i cartelli con la nuova segnaletica stradale. La polizia municipale schiera per i controlli venticinque pattuglie

PALERMO. È arrivato il momento che mette in preoccupazione Palazzo delle Aquile, la polizia municipale, linee di autobus extraurbani, residenti, automobilisti. Da oggi in corso dei Mille scatterà la rivoluzione del traffico per consentire la demolizione del ponte delle Teste Mozze che dovrà essere ricostruito per fare posto anche alla linea 1 del tram.
Stamattina sarà collocata la nuova segnaletica, dopodiché scatteranno le chiusure e i nuovi sensi di marcia, si presume dalle 9,30. Il nuovo piano della circolazione fra corso dei Mille e via Messina Marine per l’avvio della demolizione del ponte Teste Mozze sul fiume Oreto nei pressi di piazza Scaffa.

Sarà chiusa una corsia di corso dei Mille, quella in direzione della stazione centrale nei pressi di piazza Scaffa, mentre in quella opposta si circolerà sul ponte Bailey realizzato dal Genio militare e inaugurato sabato dal sindaco Leoluca Orlando.
Non solo. Saranno istituiti sensi unici nel quadrilatero compreso fra via Adorno, viale dei Picciotti, via Salvatore Cappello e via Messina Marine. In questa area sarà realizzata una grande rotatoria per fluidificare la circolazione nella zona. Grande mobilitazione della polizia municipale.
«Nell’arco della giornata saranno in servizio venticinque pattuglie, dieci di mattina, altrettante di pomeriggio e cinque la sera – sottolinea il commissario Ignazio Agati responsabile coordinamento operativo del Mosic, il reparto di Mobilita e sicurezza della polizia municipale -. Già a partire dalle 7.30 gli operai inizieranno a collocare i cartelli stradali, ma il piano traffico scatterà non prima delle 9.30 dopo che gli studenti saranno già a scuola e la gente avrà raggiunto il posto di lavoro».
ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X