IL BLITZ

A Monreale un laboratorio delle armi: così venivano costruite

di
Arrestato dai carabinieri Giovanni Di Lorenzo, 53 anni

PALERMO. I carabinieri hanno scoperto un laboratorio a Monreale dove venivano costruite e modificate armi. In manette è finito Giovanni Di Lorenzo, 53 anni, a cui i militari hanno trovato in auto durante un controllo una pistola ad aria compressa modificata per sparare colpi di calibro 7,65. Nel corso delle indagini i carabinieri sono riusciti a risalire al laboratorio dove sarebbero avvenute le modifiche alle armi.

Nel corso della perquisizione sono state trovate in casa di un uomo una rivoltella, un tamburo per revolver, e 649 proiettili di vario calibro tra cui 12, 7.65, 38 special e 44 magnum. Di queste ultime, molte erano state modificate. È stato trovato anche tutto l’occorrente per fabbricare munizioni. L’arresto dell’armaiolo è stato convalidato. L’uomo è stato rimesso in libertà con l’obbligo di firma. Di Lorenzo si trova in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X