stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Il mercato invernale del Palermo: occorre sfoltire la rosa prima di pensare ai rinforzi
LA SOCIETA'

Il mercato invernale del Palermo: occorre sfoltire la rosa prima di pensare ai rinforzi

di
palermo calcio, Palermo, Calcio
Il presidente del Palermo Dario Mirri col Ceo di City Group Ferran Soriano allo stadio Barbera

Settimana di pausa per il campionato di Serie B ma il Palermo è già al lavoro da alcuni giorni per preparare il match interno con il Venezia, in programma domenica al Barbera alle ore 18,00. Settimana di analisi e di prove anche sul piano tecnico tattico in vista delle ultime sei giornate di campionato, ma soprattutto delle prossime tre autentiche sfide salvezza che vedranno i rosanero impegnati contro Venezia, Benevento e Como in tre partite dal sapore playout.

Settimana tuttavia di riflessione anche rispetto a cosa potrà portare il mercato invernale che, in casa rosanero, significa soprattutto trovare il sostituto di Elia. Probabilmente però la dirigenza rosanero si muoverà anche per puntellare la difesa che sebbene al momento è numericamente ben rappresentata, di fatto lascia intravedere qualche lacuna soprattutto rispetto agli eventuali sostituti dei cosiddetti titolari. A destra Mateju non brilla, Buttaro ha avuto qualche battuta a vuoto e Accardi non ha ancora messo piede in campo. A sinistra, Sala viene da un infortunio, Devetak e Crivello non offrono garanzie assolute.

Insomma non è da escludere che il Palermo possa intervenire sulle due corsie esterne destra e sinistra oltre ovviamente a cercare il sostituto di Valente. Per farlo però il club rosanero deve tenere conto della normativa che impedisce di avere in organico più di 18 giocatori con età superiore a 23 anni e l'assenza di Elia, un under, di fatto non libera nessun posto. E allora il Palermo dovrà ragionare su chi eventualmente mettere fuori lista se vuole trovare un esterno d’attacco non under.

L’obiettivo diventa, provare a cedere, provare a liberare qualche slot prima di potersi tuffare sul mercato: è ovvio che chi ha giocato di meno potrebbe essere sul piede di partenza ed i nomi più probabili, considerando il minutaggio sono quelli di Lancini, Soleri, Accardi e lo stesso Crivello. I vari Doda, Peretti e Pierozzi, per cui si cercherà una sistemazione che possa consentirgli di giocare, sono tutti giovani under 23 e dunque non liberano slot in lista.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X