stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo-Padova: al via la vendita libera dei biglietti, in arrivo almeno 300 tifosi veneti
LA SFIDA DEL BARBERA

Palermo-Padova: al via la vendita libera dei biglietti, in arrivo almeno 300 tifosi veneti

di

Alle 12.59 si inizierà a contare quanti biglietti sono rimasti per la vendita libera. Comincia infatti alle 13 la possibilità per i tifosi rosanero di poter acquistare il tagliando per assistere al match di ritorno in programma al Barbera alle 21,15. Gara spostata di 15 minuti per consentire la diretta su Rai 2.

Fino alle 12.59 solo gli abbonati potranno esercitare i loro diritto di prelazione ed acquistare uno o massimo due biglietti per la partita. Dalle 13 si scatenerà la caccia al tagliando, tanto che già questa mattina i primi tifosi si sono messi in coda nei posti deputati all’acquisto fisico del ticket. Ma si potrà acquistare il tagliando anche online su Vivaticket.com. Probabilmente con qualche turno di attesa online. Le ultime volte non è andata proprio benissimo con diversi disagi legati al malfunzionamento del sistema. Nel frattempo, il mercato San Lorenzo, attraverso i propri mezzi di comunicazione, ha fatto sapere che a causa di un guasto tecnico al momento non potrà emettere i biglietti per la partita. Nel loro comunicato - scusandosi per il disagio - hanno specificato che annunceranno presto sui loro social l’avvenuta risoluzione del problema.

In ogni caso, non ci sarà record di spettatori al Barbera: i 35.037 tifosi che hanno riempito il Barbera per la semifinale con la Feralpisalò sono destinati a restare il numero più alto della stagione. E questo perché con i gardesani fu possibile mettere in vendita anche il settore ospiti, trasferendo in tribuna i pochi tifosi lombardi presenti a Palermo. Con il Padova ciò non sarà possibile visto il numero di supporters veneti in arrivo a Palermo: da informazioni raccolte sappiamo che almeno 300 tifosi biancoscudati sono pronti a scendere a Palermo per sostenere la squadra di Oddo. Un dato che sembra trovare conferma anche dalla Questura della città veneta.

Il tecnico, ex campione del mondo, dovrà fare i conti con un’assenza importante in difesa: il lungo Ajeti è stato infatti squalificato perché diffidato. Stessa sorte per il rosanero Damiani, anche lui appiedato dal giudice sportivo. Quale delle due assenze peserà di più è difficile dirlo ma la mancanza di Ajeti leva ad Oddo un centrale forte e dall’ottimo senso della posizione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X