stampa
Dimensione testo
SERIE B

Palermo, inizia una settimana calda. Tanti con la valigia in mano, con Foschi si cerca un addio consensuale

di

Sciolto il nodo allenatore, Fabrizio Lucchesi da domani torna al lavoro per andare a piazzare le altre tessere del nuovo Palermo. La vicenda Foschi è sospesa, in attesa di trovare un accordo proprio con il ds per una risoluzione consensuale. Foschi però non fa un passo indietro e al momento appare davvero difficile che possa essere trovata una soluzione in tempi brevi, visto che il dirigente romagnolo ha un contratto fino al 2020.

Quella che inizierà domani sarà anche la settimana del ritiro, o meglio, la scelta della località dove preparare la prossima stagione. Non sarà certamente in Calabria come era stato ipotizzato qualche giorno fa. Ma i prossimi saranno giorni intensi anche per il mercato, principalmente in uscita.

Al momento la priorità del club è quella di fare cassa e dopo la cessione definitiva di Posavec (poco più di 200 mila euro) l’Arkus cercherà di iniziare a mettere in vetrina qualche big come Nestorovski e Brignoli, coloro che hanno sicuramente più mercato. Per il macedone si sono fatte avanti Stella Rossa e Lecce ma Lucchesi sta temporeggiando e attende ovviamente offerte più allettanti. Il Palermo aspetta invece di capire come si comporterà Puscas al prossimo europeo under 21, in modo da far alzare – se il rumeno dovesse fare bene – il prezzo del suo cartellino.

Ma chi resta? Il Palermo potrebbe ripartire da Moreo, Murawski, Szyminski, Salvi e Mazzotta, anche se sarà Pasquale Marino a dare una valutazione definitiva alla rosa. Ma ci sono altri giocatori che hanno già chiesto la cessione come Embalo; o altri in scadenza come Rispoli e Aleesami che sicuramente non rinnoveranno. Va verso il rinnovo invece Pomini che potrebbe diventare il nuovo titolare della porta rosanero.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X