SERIE B

Livorno-Palermo, Rossi carica la squadra: "In campo voglio vedere senso di appartenenza"

di

Senso di appartenenza e qualità. Delio Rossi chiede principalmente questo alla sua squadra in vista del match di domani a Livorno.

Il tecnico oggi ha parlato in sala stampa alla vigilia del match di Livorno: "Contro il Livorno cosa servirà? Voglio una squadra logica, al di là degli errori voglio vedere senso di appartenenza, voglio vederli legati fra di loro. Voglio vedere una squadra. Se c’è questa voglia di aiutarsi il mio compito sarà agevolato".

Rossi parla dell’accoglienza avuta ieri dai tifosi rosanero e poi lancia un messaggio chiaro: "Ho due esigenze, in contrasto tra loro: fare bene e fare presto. 48 ore sono poche, soprattutto per dire come sta la squadra, ma da tutti ho avuto la massima disponibilità: sono io che mi metto a loro disposizione e cerco di dargli una mano, non posso e non devo stravolgere, portando il mio calcio a 4 giornate dalla fine. Non sarebbe logico".

Rossi ha cercato soprattutto di lavorare sull’aspetto psicologico: "Ho parlato quasi con tutti: sento che tutti ci tengono, al campionato e al Palermo, nessuno mi ha detto cose extra o campato alibi. Sanno che la colpa è più loro che per motivi esterni: sono stati molto realisti, non ho trovato dei bambini. Vogliono giocarsela e avere un futuro nel Palermo. Noi saremo giudicati da quello che facciamo, non da quello che diciamo".

Nessuno stravolgimento: "L’idea ce l’ho, ma devo toccare con mano. Mi serve la fotografia per capire dove incidere di più. Io sono l’allenatore, non un’alchimista: deve avere una base di partenze e vedere. Ho sentito tante cose, ma devo vedere cosa è fattibile e cosa meno".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X